Consociazione Nazionale Associazioni Infermieri

Associazione Lombardia

Questa è la pagina dell'Associazione Regionale Lombardia (ARLI)

Lo sviluppo del Sistema Socio-Sanitario Lombardo: quali ricadute per l’assistenza infermieristica? Milano 28 marzo 2015

Evento organizzato da ARLI Associazione Regionale Lombardia Infermiere/i

28 marzo 2015 – Istituto Nazionale dei Tumori, Via Venezian 1, Milano

La sanità lombarda attraverso la presentazione del disegno di legge regionale “Evoluzione del Sistema Socio-Sanitario lombardo”si sta preparando ad affrontare un profondo cambiamento di sistema. Quale valore aggiunto può apportare la professione infermieristica ad un Sistema Socio-Sanitario in evoluzione? Quali sono gli ambiti professionali che devono essere ancora presidiati e sviluppati affinché le risposte ai bisogni di assistenza infermieristica siano tendenti all’eccellenza? Quali competenze possono esprimere gli infermieri nell’integrazione?
Locandina

PICC TEAM: Esperienze infermieristiche a confronto nella gestione degli accessi venosi centrali

Per il ciclo di eventi: “PRATICA ORIENTATA DALLE PROVE DI EFFICACIA NELL’AMBITO DELL’ASSISTENZA INFERMIERISTICA”

13/12/2014 SALA CONFERENZE - AO NIGUARDA CA’ GRANDA (MILANO)
Pad. 1, II° piano,  area ingresso- piazza Ospedale Maggiore 3 – 20162 Milano

Il posizionamento di un accesso venoso sia esso centrale o periferico, rappresenta la principale via di somministrazione delle terapie infusionali e una delle più comuni esperienze invasive a cui il paziente è sottoposto in ambiente ospedaliero. (Conti, 2013) Il Centers for Diseas Control and Prevention (2011) afferma che nelle terapie intensive degli Stati Uniti ogni anno si raggiunge la quota di 15 milioni di giorni di cateterizzazione venosa centrale con 80.000 infezioni catetere-correlate. Queste infezioni secondo il CDC di Atlanta (2011) aumentano da sole in maniera indipendente i costi ospedalieri, le complicanze e la durata dell’ospedalizzazione. L’aspetto della prevenzione delle complicanze legate ai dispositivi vascolari è molto sentito a livello internazionale, ed è per questo, che sono nati nel mondo dei veri e propri team dedicati alla gestione dei dispositivi e della terapia infusionale. (Harpel, 2013). Questi progressi scientifici offrono all’Infermiere la possibilità di sviluppare nuove competenze e responsabilità per soddisfare in modo sempre più appropriato i bisogni di assistenza infermieristica espressi dalla persona assistita sia in ambiente ospedaliero che extraospedaliero. L’evento formativo proposto ha l’obiettivo di offrire ai partecipanti momenti di approfondimento attraverso la presentazione di esperienze infermieristiche nelle diverse aziende ospedaliere lombarde.

info e scheda di iscrizione

GLI INFERMIERI: UNA FORZA PER CAMBIARE, UNA RISORSA VITALE PER LA SALUTE

Il 15 novembre a MONZA è previsto un incontro GRATUITO durante il quale saranno presentati i lavori delle vincitrici della I° edizione del Premio Valli. 

Vi aspettiamo numerosi !!!

http://www.studiocelentano.it/wp-content/uploads/2013/01/facebook_04.jpg Vieni a trovarci sulla nostra pagina Facebook!

 

Dr. Cristiano Radice

Postmaster ARLI

--

Associazione Regionale Lombardia Infermiere/i

Via V. Russo 8, 20127 Milano

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Annullamento evento: primary nursing

Per problemi organizzativi siamo purtroppo costretti ad annullare il corso

PRIMARY NURSING: PRATICA ORIENTATA DALLE PROVE DI EFFICACIA NELL’AMBITO DELL’ORGANIZZAZIONE INFERMIERISTICA

per eventuali informazioni contattare il seguente numero 347.780.06.78

 

 

Competenza e responsabilità professionale nella gestione delle figura di supporto

4 giugno 2014 

UNIVERSITA’ DI MILANO BICOCCA, VIA CADORE, 48 MONZA
AULA 5 EDIFICIO U8
CORSO ECM n 97069


Obiettivi

  • Favorire la conoscenza e la riflessione sulle attribuzioni di attività all’Operatore Socio Sanitario puntualizzando il trasferimento della responsabilità della esecuzione di un’ attività mantenendo la responsabilità sul risultato.

  • Riflettere sugli ambiti di operatività e modelli di collaborazione con il personale di supporto, allo scopo di migliorare il processo di assistenza infermieristica;

  • Sviluppare le conoscenze per individuare le attività che possono essere attribuite all’OSS

    Destinatari
    Coordinatori infermieristici, Infermieri con accreditamento ECM
    Studenti infermieri e OSS: senza accreditamento ECM

Quota di contributo
la quota comprende: la partecipazione ai lavori, il kit del corso e il rilascio del certificato ECM per le professioni sanitarie o il certificato di presenza.
Infermieri Soci 20 euro Infermieri NON soci 30 euro
Studenti infermieri soci GRATIS Studenti infermieri NON soci e OSS 10 euro.

scarica programma qui